AMPIO SPETTRO DI SOLUZIONI
PER LA SOSTENIBILITÀ

Grazie alle esperienze maturate dai soci nei diversi settori di specifica competenza, 
Ambiente Italia Progetti struttura diversi profili professionali e integra competenze specialistiche 
in un ampio spettro di soluzioni per la sostenibilità degli insediamenti in ambito civile, pubblico, industriale e commerciale, ed in particolare:

  • Produzione di energia da fonti rinnovabili
  • Efficienza energetica in edifici nuovi ed esistenti
  • Schemi innovativi di trattamento e gestione delle acque (efficienza, riuso,fitodepurazione, coperture permeabili, drenaggio sostenibile, ecc.)
  • Progettazione e/o rigenerazione di insediamenti urbani e produttivi sostenibili (Ecoquartieri)
  • Insediamenti produttivi ecologicamente attrezzati
  • Progettazione di edifici pubblici e privati secondo i criteri dell’architettura sostenibile e/o bioclimatica e secondo i più avanzati standard energetici (near zero emission), e loro valutazione in coerenza con i più importanti standard di certificazione internazionali e nazionali (LEED, ITACA, ecc)
  • Interventi complessi e integrati di riqualificazione e valorizzazione territoriale e ambientale: progettazione di bonifiche, forestazione urbana e periurbana, paesaggio, riqualificazione di corsi d’acqua; ingegneria naturalistica.
  • Soluzioni per migliorare le prestazioni del sistema edificio/impianti, attraverso l’integrazione di fonti energetiche rinnovabili, tecniche di controllo bioclimatico, verifiche del daylighting per il l’ottimizzazione dei consumi e  del comfort.

Un percorso di progettazione integrato e realmente pluridisciplinare

  1. Analisi del sito estesa al contesto ambientale e territoriale di riferimento; acquisizione ed elaborazione di dati (anche mediante campagne di misura ad hoc) finalizzati a valutare
    la consistenza qualitativa e quantitativa delle risorse presenti; Site Assessment (standard ASTM E1527-05);
  2. Analisi del sito estesa al contesto ambientale e territoriale di riferimento; acquisizione ed elaborazione di dati (anche mediante campagne di misura ad hoc) finalizzati a valutare
la consistenza qualitativa e quantitativa delle risorse presenti; Site Assessment (standard ASTM E1527-05);
  3. Analisi preliminare delle compatibilità urbanistiche, paesaggistiche ed ambientali, individuazione preliminare di potenziali elementi di criticità, supporto nelle procedure di valutazione e autorizzazione (VAS, Screening, VIA, VincA, Valutazioni di impatto acustico, ecc.);
  4. Analisi e valutazione delle risorse energetiche, ambientali e territoriali presenti ed utilizzabili;
  5. Analisi di vulnerabilità e adeguamento sismico del patrimonio edilizio esistente
  6. Progettazione di edifici ed impianti con le migliori prestazioni ambientali ed energetiche in relazione al loro contesto territoriale, acqua, suolo, esposizione, verde, ecc.)

Ambiente Italia Progetti offre ai propri clienti una consulenza integrata e completa relativamente a tutte le problematiche ambientali ed energetiche che possono insorgere nel percorso di riqualificazione urbanistica di aree industriali dismesse (brownfield) o anche di aree non edificate (greenfield). Nel processo di sviluppo si può avere un totale o parziale cambiamento di destinazione d’uso, in cui si sommano i problemi legati alla eventuale decontaminazione di edifici ed impianti, a quelli legati alla eventuale bonifica del suolo e delle acque sotterranee.

A partire dalla pluridecennale esperienza maturata nel settore, i nostri esperti garantiscono un approccio completo che comprende:

  • Verifica ambientale preliminare dell’impatto del territorio
  • Fase 1 dell’Environmental Site Assessment
  • Mappatura dell’amianto
  • Progetto di decommissioning
  • Project Management nella Gestione del decommissioning
  • Fase 2 dell’Environmental Site Assessment
  • Caratterizzazione dell’area e progetto di bonifica
  • Project Management nella Gestione della bonifica

Progettare un edificio, uno spazio urbano, un’azienda, un’area industriale o agricola seguendo i principi dell’architettura sostenibile significa soddisfare le esigenze di chi fruisce di ciò che progettiamo senza compromettere o arrecar danno all’ambiente, sia locale che globale.
Per farlo è necessario integrare approcci e competenze molto diverse in modo da garantire la sostenibilità ambientale, economica e sociale di quanto viene progettato.

È importante innanzitutto studiare in modo specifico la localizzazione dell’area, i modi in cui essa è accessibile, l’ecosistema in cui è inserita, il suo intorno climatico e la sua esposizione in relazione alle ombre proprie ed a quelle portate dagli edifici limitrofi, l’attenzione al genius loci, la conoscenza ed il rispetto dei materiali e delle tradizioni costruttive locali.

È poi necessario considerare l’uso delle risorse naturali necessarie per il funzionamento degli edifici, non solo in termini di ottimizzazione degli impianti per la produzione e l’utilizzo di materie prime, energia o di acqua, ma anche di utilizzare in modo opportuno le possibilità offerte dalla natura stessa, come la luce naturale, la ventilazione, l’ombreggiamento e quindi progettare secondo i principi della Bioarchitettura.

L’analisi del contesto naturale, antropico e storico-geografico è quindi il punto di partenza del progetto sostenibile che, interpreta e coglie le opportunità offerte dalla natura dei luoghi, ricorre alla conoscenza delle tecnologie tradizionali per innovarle e vivificarle secondo quanto consentito dalle più recenti innovazioni tecnologiche. Architettura bioclimatica, uso di materiali sani, fitodepurazione, bioingegneria, avanzate forme di autoproduzione energetica e di automation building – per ottimizzare il comfort dell’abitare o del lavorare nel pieno rispetto dell’ambiente.

Progettazione partecipata, condivisione delle scelte, monitoraggio dei risultati, gli elementi cardine della sostenibilità sociale implementate durante l’iter progettuale di AIP.

La bioedilizia: dalla teoria alla pratica.

  • accurata scelta di materiali ecocompatibili,
  • elevate prestazioni energetiche dell’involucro,
  • qualità e salubrità dell’ambiente indoor,
  • attenzione all’illuminazione naturale

Soluzioni integrate ed adatte al contesto climatico locale:

  • Climatizzazione attenta alle condizioni locali, che integra sistemi passivi e fonti rinnovabili.
  • Illuminazione artificiale integrata a quella naturale e Building automation per l’ottimizzazione dei consumi: la gestione dei sistemi di schermatura e di illuminazione naturale integrata con quella artificiale, consente di risparmiare fino al 70% di energia elettrica per l’illuminazione
  • Soluzioni per ridurre drasticamente – da 150 a 60 litri abitante giorno – i consumi di acqua potabile, ricorrendo alle acque di pioggia o alle acque grigie depurate per usi non potabili, come lo scarico di WC o l’irrigazione.

Multifunzionalità, coerenza con il contesto ecologico e paesaggistico, valorizzazione dei servizi ecosistemici, sono i principi che guidano il nostro approccio alla progettazione di spazi pubblici e aree verdi:

  • Piazze che accumulano l’acqua piovana per far fronte alla siccità;
  • Aree verdi che depurano aria e acqua oltre a ospitare una ricca biodiversità;
  • Spazi pubblici che in occasione di piogge intense diventano vasche di laminazione per difendersi dalle alluvioni;
  • Alberi e arbusti che stabilizzano e consolidano versanti e terreni a rischio;
  • Coperture e infrastrutture verdi, permeabili che permettono di gestire le piogge

Progettazione di infrastrutture e servizi di trasporto per l’insediamento sostenibile:

  • Analisi della rete e dei servizi esistenti nel comparto territoriale di riferimento: ferrovie e reti metropolitane, rete viaria principale e locale, rete ciclabile, ecc.
  • Stima della mobilità generata e attratta dal nuovo insediamento;
  • Valutazione della compatibilità del traffico generato (e indirettamente dei nuovi carichi urbanistici) con gli attuali livelli di traffico e congestione sulla rete nell’intorno;
  • Progettazione degli accessi alla rete viaria primaria e ai servizi pubblici;
  • Progettazione degli spazi pubblici interni al nuovo quartiere, integrando il disegno delle infrastrutture di trasporto nelle altre funzioni previste;
  • Progettazione degli spazi dedicati alla ciclopedonalità e in generale degli interventi che favoriscano la piena sostenibilità del nuovo insediamento in termini di mobilità e consumi energetici;
  • Verifica della possibile configurazione “car free” del nuovo quartiere, e progettazione dei servizi in tale ipotesi (servizi di trasporto pubblico, servizi di sharing, servizi di consegna merci, ciclopedonalità, ecc. ).

Nel campo del recupero del patrimonio edilizio esistente offriamo un servizio di pianificazione delle indagini da eseguire per il monitoraggio, la diagnosi e la prognosi degli organismi strutturali mediante metodi d’identificazione basati sull’interpretazione dei dati ottenuti dalla campagna d’indagini in situ.

Si desumono in tal modo modelli numerici attendibili del manufatto, utili a prevederne il comportamento nelle condizioni di progetto, in particolar modo nei confronti delle azioni sismiche, e a valutarne il grado di vulnerabilità. In funzione dei risultati ottenuti e delle esigenze della Committenza in merito alla destinazione d’uso del bene o a sue eventuali trasformazioni, si definiscono gli interventi necessari per il rinforzo, miglioramento o adeguamento sismico del manufatto.

L’obiettivo principale è fornire un supporto specialistico nel campo dell’ingegneria strutturale, integrato con le altre discipline che caratterizzano l’iter progettuale e rivolto sia a interventi sull’edilizia e sulle infrastrutture esistenti sia alla progettazione del nuovo. Mirando a offrire soluzioni vantaggiose dal punto di vista tecnico-economico, particolare attenzione è posta sistematicamente all’utilizzo di materiali e sistemi costruttivi innovativi, sia ad alta che a bassa tecnologia.

Accompagniamo fin dalle prime fasi la progettazione di interventi edilizi, infrastrutturali e impiantistici, valutando preliminarmente le condizioni di fattibilità e la eventuale presenza di vincoli e/o altri elementi di contrasto locale, verificando eventuali alternative di localizzazione, individuando le soluzioni più appropriate per garantire la massima compatibilità ambientale e paesaggistica del progetto. A partire da una attenta analisi del quadro normativo e programmatico, e da una estesa conoscenza delle tecniche di analisi e previsione di impatto, individuiamo da subito i potenziali elementi di criticità, fornendo ai committenti elementi qualitativi e quantitativi utili alla loro corretta gestione. Una pluridecennale esperienza in materia di impostazione e redazione di studi ambientali preliminari, studi di impatto ambientale, rapporti ambientali, studi di incidenza, studi di impatto acustico e relazioni paesaggistiche, oltre che di affiancamento dei committenti nell’ambito dello sviluppo delle procedure di autorizzazione, ci consente di fornire un servizio di consulenza e di supporto affidabile ed efficace.